Cosa facciamo

Tutte le nostre visioni, azioni e riflessioni sono innervate dall’Art Thinking, la filiosofia creativa, astratta e concreta allo stesso tempo che parte dalle pratiche dell’arte legate all’emersione dei bisogni e dei desideri attraverso la formalizzazione di questi fenomeni intangibili e ne risolve lo sviluppo. Gli artisti ci hanno insegnato che si può vivere d’arte e trasmetterla all’arte di vivere.

L’arte è un dispositivo abilitante di intelligenza emotiva e problem solving, la inseriamo in tutti i processi e le attività dei sistemi complessi, dalla rigenerazione urbana a quella umana, dalla progettazione culturale a quella industriale, istituzionale, imprenditoriale in genere. D’altronde nella storia lo è sempre stata, dagli acquedotti romani a Leonardo da Vinci fino ad Adriano Olivetti.

Oltre alle normali attività associative e di edutainment di cui leggerete, abbiamo sviluppato progetti culturali per Deutsche Bank, Terna SpA, Fiera Milano, SAS Business Intelligence, Matera2019, istituzioni e altre imprese di cui potete leggere nelle sezioni Progetti Culturali e Edutainment di questo sito, coniugando le visioni e le pratiche degli artisti con le nuove necessità di comprensione delle complessità delle aziende e delle isituzioni, mettendo il management in condizioni di guardare in modo innovativo il contesto attuale per immaginare nuovi orizzonti futuribili.

I nostri workshop indoor ABContemporary e Anima & Corporate, di cui trovate tutti i dettagli nella sezione Edutainment, sono progettati e realizzati in modalità partecipata. I format outdoor, a geometria variabile a seconda dei casi o delle richieste, esplorano quelli che chiamiamo luoghi geniali del presente o luoghi di enorme interesse storico artistico del passato. Entrambi generano spunti e visioni per comprendere noi stessi e apprendere dappertutto in modalità flaneur. É un format aperto di psicogeografia nomade e lo abbiamo chiamato ArteprimaWay - Dialoghi e Cammini.

Poi facciamo mille altre cose.

ArteprimaWay - Dialoghi e cammini

Con ArteprimaWay esploriamo complessità del Presente oppure archeologia intelligente. Lo facciamo in modalità flaneur per apprendere noi stessi e dappertutto, dalle grandi vestigia del passato ai luoghi fertili del presente, da quelli periferici dell’esclusione sociale, ignorati dal pensiero prevalente, fino ai luoghi geniali dell’arte e dell’architettura dove sono nate identità profonde.

In modalità Cooltural Trip, cioè più rapida e leggera, visitiamo le fiere d’arte, le mostre più importanti, i musei, gli studi d’artista, i FabLab di nuova generazione e altri contesti di più facile fruizione.

Sono gite divertenti e istruttive a carattere di edutainment & eduAction, costruite per confrontarci, dialogare con i luoghi e imparare insieme a leggere e interpretare la realtà, ad allenare il terzo occhio e a trasformare l’astrazione in pensiero laterale e miglioramento concreto della quotidianità attraverso lo sviluppo dell’intelligenza emotiva e connettiva.

I luoghi geniali che esploriamo con gli occhi dell’arte, dell’architettura e del design educano i nostri sensi a saper scegliere e riconoscere la sezione aurea, le armonie in cui e con cui convivere. Non è solo education, è consapevolezza utile a comprendere dove vogliamo andare, dove vogliam stare e con chi.


>> Qui trovi tutte le nostre esplorazioni

ItinerART

I nostri ItinerART sono esplorazioni e percorsi nella natura, in quei sentieri dove ci siano misteri insoluti, simbolismi sacrali, archeologie nascoste, storie millenarie dove eventualmente ci siano anche installazioni di arte contemporanea che ne rivelino o indaghino il senso. Trovate alcuni format nella sezione Benefit e quelli effettuati nella sezione Edutainment Outdoor.


BrunchStorming

Pranzi fuori porta dove parliamo di progetti comuni, idee, visioni che contaminano la sfera professionale e quella privata, e dove esaminiamo possibili aggregazioni e sinergie di interessi. Oppure dove semplicemente ci divertiamo.

Home×